>attività>architettura>bagni silvia

BAGNI SILVIA

Ubicazione: Lungomare Armando Diaz - Ceriale (SV)
Committente: Bagni Silvia s.n.c.
Dimensioni:72 mq superficie chiusa – 1.050 mq area esterna
Data: 2008-2009
Gruppo di lavoro: Arch. Alessio Gotta - Arch. Monia Pecchio

RIORGANIZZAZIONE FUNZIONALE DELLO STABILIMENTO BALNEARE BAGNI SILVIA CON REALIZZAZIONE DI NUOVO CHIOSCO BAR-RISTORANTE

Il nuovo manufatto realizzato sul lungomare di Ceriale, risponde all'esigenza di integrarsi planimetricamente ed in modo funzionale alla riorganizzazione  dell'attiguo stabilimento balneare “Bagni Silvia”,  in conformità alle linee guida degli strumenti urbanistici. Svolge l’attività al servizio dello stabilimento ma è anche molto frequentato da fruitori esterni sia come bar che come ristorante.

La struttura portante della copertura è realizzata in legno lamellare, con travi e pilastrini imbullonati, incernierati a terra. I tamponamenti della porzione di "superficie produttiva chiusa" sono costituiti da pannelli prefabbricati a sandwich formati da tavole in legno di teak o iroko all’esterno e  lastra in lega di alluminio preverniciato all’interno, accoppiate ad uno strato di poliuretano ad alta densità da 80mm atto a garantire la coibenza ter­mica, mentre le pareti divisorie interne sono state realizzate parte in lastre di cartongesso sorrette da struttura in lamiera zincata opportunamente sagomata e parte in pannelli sandwich in lamiera zincata preverniciata contenete coibente termoacustico.
I materiali impiegati sono quasi esclusivamente il legno ed il vetro.

Il volume è sostanzialmente composto da  due parti, evidenziate esternamente dall’utilizzo di  differenti materiali: una zona dedicata alla somministrazione di cibi e bevande delimitata da ampie vetrata scorrevoli per garantire una visuale completa del mare e una’apertura sul dehor attiguo di circa 25 mq, e l’altra che ospita le zone di servizio rivestita esternamente da listelli in legno disposti a file parallele orizzontali.
Internamente gli spazi contenuti sono stati progettati fino nei minimi particolari per renderli sfruttabili ma nello stesso tempo sobri e contemporanei.

L’accessibilità allo stabilimento balneare da parte di persone con ridotte capacità motorie è garantita mediante la realizzazione di una rampa coperta che raccorda la quota della passeggiata con quella inferiore della spiaggia. Parapetti e mancorrenti sono in acciaio inox, dal disegno sottile risultano maggiormente permeabili alla vista per chi percorre la passeggiata lungomare.