>attività>architettura>castello di Roddi

RECUPERO E RESTAURO DEL CASTELLO DI RODDI - 1° LOTTO

Ubicazione: Roddi (CN)
Committente: Comune di Roddi
Dimensioni: progetto preliminare 25.000mq - lotto realizzato 6.500 mq
Data: 2007- 2009
Gruppo di lavoro: prof. arch. Giovanni Torretta, arch. Claudio Perino, arch. Alessio Gotta, prof. arch. Maurizio Momo, arch. Andrea Lonchi, ing. arch. Valerio Rosa, arch. Roberto Rosa, ing. Luca Degiorgis, ing. Marco Simonetti, p.i. Massimo Caria

Il progetto di restauro prevede il consolidamento del tetto e delle murature lesionate, il restauro dei pavimenti antichi e il ripristino di quelli mancanti, il restauro di tutte le superfici intonacate con particolare attenzione a quelle dipinte o che potrebbero celare parti affrescate, il restauro dei numerosi camini.
E’ prevista inoltre l’apertura della loggia al primo piano e di alcuno finestre del secondo piano del corpo medievale, tamponate in epoche recenti, al fine di rendere più leggibile ed armonica l’architettura antica.

Il nuovo corpo scala, contenuto nello spazio interposto tra castello e pertinenza, permetterà il collegamento tra i due fabbricati e la completa fruibilità di tutte le parti del castello.
La realizzazione di parte di questa nuova struttura ed alcuni interventi più urgenti necessari per arrestare il deterioramento delle parti interne decorate e per consolidare muri di sostegno saranno realizzati con fondi rinvenenti dall’accordo di programma 2003.

Il progetto di restauro e recupero totale del castello e della pertinenza è stato affidato mediante una gara nazionale ad un gruppo di progettisti che comprende architetti, restauratori, storici, ingegneri, strutturalisti e impiantisti.